Maltempo Napoli, bomba d’acqua e allagamenti: sospesa la linea 2 della metro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2019 8:27 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2019 11:50
Maltempo Napoli allagata stazione garibaldi treni sospesi

Foto archivio ANSA

NAPOLI – Una bomba d’acqua si è abbattuta sulla città di Napoli la mattina del 23 settembre, provocando danni e allagamenti. Il traffico ferroviario è stato sospeso sul tratto della metropolitana della linea 2 tra le stazioni di Campi Flegrei e San Giovanni Barra.

Il violento nubifragio che alle 4 del mattino di lunedì si è abbattuto sulla città ha provocato l’allagamento della stazione sotterranea di piazza Garibaldi. L’acqua ha causato l’erosione della massicciata, con guasti ai sistemi tecnologici per il distanziamento dei treni.

Per motivi di sicurezza, la circolazione ferroviaria è stata interrotta. Sul posto sono intervenute le squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana (gruppo FS) per consentire quanto prima il ripristino della circolazione.

La bomba d’acqua ha provocato diverse voragini e allagamenti. La Polizia Municipale e la Protezione civile comunale sono al lavoro sulle priorità rappresentata dalla circolazione – che risente degli effetti di strade impraticabili – e dalla sicurezza dei cittadini. In via Montagna Spaccata-via Cinthia l’ingresso della bretella stradale è bloccata per allagamento.

In via Stadera, nel quartiere di Poggioreale, un mezzo dell’Asia, per la raccolta dei rifiuti, è bloccato nel sottopasso. Tombini saltati in via Bartolo Longo. Sprofondamenti si registrano in varie zone della città, tra cui via Cupa Spinelli, via Salvator Rosa all’altezza del Museo, via Cupa Gerolamini.

Ripreso poco dopo le 10 il traffico ferroviario sul tratto metropolitano della Linea 2, tra Napoli Campi Flegrei e Napoli San Giovanni Barra, sospeso dalle prime ore di oggi per i danni causati dal maltempo. Almeno 35 persone – personale di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) e dipendenti di ditte esterne – hanno lavorato al ripristino del regolare funzionamento dei sistemi tecnologici per la gestione della circolazione dei treni.

Per riparare alcuni tratti di massicciata erosi dal flusso d’acqua che scorreva tra i binari è stato necessario ricorrere a speciali macchinari semoventi che hanno consentito di ridurre i tempi dell’intervento. Effetti sulla circolazione: 63 corse in servizio metropolitano cancellate, 22 con percorso limitato. (Fonte AGI e ANSA)