Travolta dal fango nel napoletano: sgomento a Pomigliano d’Arco

Pubblicato il 21 ottobre 2011 18:00 | Ultimo aggiornamento: 21 ottobre 2011 18:15

NAPOLI, 21 OTT – E' una citta' sgomenta e incredula Pomigliano D'Arco, che solo nelle ultime ore sta prendendo coscienza della tragedia che ha colpito la famiglia Sodano per la morte improvvisa della giovane Valeria, la 24enne travolta dalla propria auto mentre cercava di sfuggire a un'ondata di acqua e fango che ha investito Pollena Trocchia, nel vesuviano.

La giovane viveva al secondo piano di una piccola palazzina in via San Rocco dove, al primo piano, vivono anche i nonni materni. La ragazza si e' diplomata nel 2006, al liceo psicopedagogico 'Matilde Serao', e alcuni amici raccontano che mancava poco alla laurea in lingue all'Universita' Federico II di Napoli.

Poco distante dall'abitazione di Valeria, un gruppo di persone si e' fermato sotto la casa di Angela, amica di sventura della 24enne, che e' riuscita a sfuggire alla morte aggrappandosi a un palo della segnaletica stradale.

I cittadini non riescono a credere che una simile sciagura abbia toccato una delle proprie figlie. Valeria, a detta di tanti, era una bravissima giovane, tutta dedita allo studio ed alla famiglia. I vicini di casa raccontano che la vedevano spesso in zona, e che riservava a tutti un saluto cortese.

Qualcuno, su Facebook, chiede una preghiera per lei, giovane ''tutta casa e famiglia'', ma soprattutto per i genitori, ''costretti a vivere un'orrida tragedia''.