--

Neve Roma. A14 bloccata, blackout in Toscana. Centro Italia paralizzato

Pubblicato il 3 Febbraio 2012 8:46 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2012 17:54

ROMA – ”Alle ore 8 di questa mattina tutte le linee sono aperte e la rete ferroviaria non mostra particolari criticità”. Lo affermano, in una nota, le Fs precisando che ”le uniche eccezioni” sono in Lombardia, per un furto di materiale tecnico in rame a Milano Rogoredo, in Romagna e al nodo di Bologna, zone ancora interessate da temperature molto rigide, e nel Lazio, per nevicata abbondante sulla linea Roma-Cassino. Nessuna criticità per la linea alta velocità Torino-Milano-Roma-Napoli. I treni – sottolinea la nota – circolano secondo quanto previsto dai Piani neve, quindi con riduzione di velocità e limitazione del numero delle corse. La programmazione dei treni secondo i Piani neve è consultabile su trenitalia.com e fsnews.it. Aggiornamenti e comunicazioni saranno divulgati in tempo reale anche attraverso annunci in stazione e a bordo treno, locandine informative, nei notiziari di FSNews Radio e sull’account Twitter @fsnews_it. Diramato stato di allarme dalla protezione civile. Domani scuole e uffici pubblici chiusi. Oggi cancelli sbarrati per Colosseo, Foro Romano e Palatino. Sciolti i turni dei taxi fino a nuova disposizione. In ritardo i treni da e per Fiumicino. Imbiancati Piazza San Pietro e il centro storico. Temperature polari al Nord, dove non nevica piu’ ma si teme il ghiaccio. In Molise, un uomo di 46 anni e’ stato trovato morto nell’auto ricoperta di neve. Bloccato dalla neve per 3 ore un pullman con bambini e anziani al casello dell’A16 Napoli-Canosa. Apice dell’ondata di gelo nel week end ma il freddo durera’ ancora una settimana.

MILANO – Dopo i disagi di ieri la situazione della circolazione ferroviaria lungo la linea Milano-Genova, oggi, ”e’ tornata alla normalita”’.    Lo ha comunicato, stamani, Rfi (Rete ferroviaria italiana), che ha anche precisato che al momento la situazione sulle altre direttrici non presenta particolari criticita’.

BOLOGNA – E’ stato riaperto in meno di un’ora, sulla A14 Bologna – Taranto, il tratto tra Ortona e Francavilla in entrambe le direzioni, chiuso alle 8 a causa della caduta in autostrada di un cavo elettrico di alta tensione all’altezza del km 398. Lo rende noto Autostrade per l’Italia ricordando che costanti aggiornamenti sulle condizioni di viabilità vengono diramati da Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5 ed attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

PERUGIA – Riguardano le zone di confine con il Lazio, le Marche e la Toscana, le emergenze dell’Umbria di stamani nel settore della viabilita’ in seguito alla neve e al ghiaccio di questi ultimi giorni.    In seguito alla nevicata in atto, tutti i caselli dell’A1 in provincia di Terni sono interdetti al traffico dei mezzi pesanti oltre le sette tonnellate e mezzo. Traffico ancora bloccato a nord – segnala la polizia stradale di Perugia – per ghiaccio e neve sui passi appenninici di Verghereto e Bocca Trabaria, mentre ad est sta nevicando su tutto il confine umbro-marchigiano, e nel tratto Fabriano-Fossato di Vico i mezzi pesanti possono circolare solo con catene montate.

ANCONA – A causa delle neve, il tratto marchigiano dell’A14 Bologna-Taranto è vietato al transito dei mezzi commerciali che superano le 7,5 tonnellate. Ancora chiuso ai tir anche il valico di Fossato di Vico, al confine fra Marche e Umbria, anche se i mezzi dell’Anas stanno lavorando per riaprirlo a breve, se smettera’ di nevicare.

In vista delle previste nevicate e del “severo quadro previsionale”, Viabilità Italia del Ministero dell’Interno “invita gli automobilisti e i conducenti professionali a non mettersi in viaggio verso l’area del Centro Italia”. “L’estensione della perturbazione dal tirreno all’adriatico e la sua persistenza – precisa in una nota – rendono indisponibili tratti di carreggiata autostradale e stanno determinando, già dalle prime ore di questa mattina, l’applicazione del piano neve”.

SALERNO – E’ chiuso al traffico il raccordo autostradale Avellino-Salerno. La chiusura e’ stata decisa per consentire lo smaltimento delle code che si erano create a causa di diverse autovetture rimaste bloccate nella neve. Sulla corsia che conduce ad Avellino il traffico e’ stato bloccato tra le uscite di Fisciano e di Montoro. Nella direzione opposta il traffico, invece, per il momento, rimane inibito da Avellino a Salerno.

AVELLINO – Brutta avventura per un pullman di gitanti provenienti da Roma, bloccati dalla neve al casello autostradale di Castel del Lago (Avellino) dell’A16 Napoli-Canosa. A causa dell’abbondante nevicata, l’autista e’ stato costretto a fermarsi nei pressi della stazione intorno alle 4 di stamattina con 45 persone a bordo, tra le quali molti anziani e bambini, diretti a Giovinazzo (Bari).

CAMPOBASSO – Molise paralizzato dal maltempo. Nevica senza sosta su quasi tutta la regione ormai da ieri pomeriggio. Oltre 40 centimetri di neve sono caduti a Campobasso, piu’ di un metro nei paesi di montagna, un metro e mezzo in localita’ al di sopra dei mille metri. Le scuole sono rimaste chiuse stamane in piu’ di ottanta comuni, anche quelli a ridosso della costa.  Gia’ decisa in molti casi la sospensione delle lezioni pure per domani. I mezzi spartineve di Anas, Province, Comuni sono rimasti in azione per tutta la notte senza sosta. Gran lavoro per protezione civile e vigili del fuoco: decine gli interventi per soccorre automobilisti rimasti bloccati. Diverse abitazioni di campagna risultano isolate. A causa delle situazione critica le forze dell’ordine invitano gli automobilisti a non mettersi in viaggio se non per motivi di urgenza.

AUTOSTRADE – Viabilità Italia precisa che l’applicazione del piano neve prevede “la predizione per il traffico commerciale di lunghe soste in aree poste a distanza dalla zona delle nevicate”. Le precipitazioni nevose – sottolinea ancora – riguardano al momento prevalentemente il Lazio, parte delle Marche, l’Abruzzo, il Molise ed una parte della Campania. Questi i riflessi sulla viabilità autostradale: -A14 neve tra Cattolica e Termoli e tra San Severo e Cerignola. I veicoli commerciali vengono fermati tra Loreto ed Ancona Sud in entrambe le direzioni; in direzione sud tra Val Vibrata e Giulianova; in direzione nord tra Foggia e San Severo; inoltre, per il recupero di materiale sulla carreggiata è chiuso il tratto tra Pescara ed Ortona; -A24-A25 neve su tutta l’autostrada A24 tra Vicovaro Mandela e Teramo e l’autostrada A25 tra Torano e Pescara; per questo motivo in A24 i mezzi pesanti, in direzione Roma, vengono accumulati all’altezza della barriera di Teramo, mentre quelli diretti a L’Aquila nei pressi di Castel Madama; per l’A25, invece, il punto di fermo per i veicoli diretti a Roma è all’altezza di Villanova; -A1 neve tra Roma Sud e Ceprano: i conducenti dei veicoli commerciali sono fermati in autostrada in direzione sud tra Valdichiana e Chiusi e tra Roma Nord e Roma Est.

Verso nord, invece vengono deviati in uscita a Capua per proseguire lungo la viabilità ordinaria. L’itinerario consigliato per raggiungere il Lazio è: Capua – S.S.7 variante Garigliano – strada litoranea Terracina-Sperlonga-Gaeta- Formia – S.S. Flacca – 7 bis Appia, per rientrare in autostrada a Roma; -A16: neve lungo tutta la tratta, dove la circolazione dei mezzi pesanti viene interdetta anche dai caselli di accesso; -Raccordo Salerno-Avellino neve sulla tratta, dove il traffico è bloccato in direzione sud in località Atripalda e sono in atto operazioni di controllo per l’equipaggiamento (pneumatici invernali o catene da neve).

Sulla viabilità ordinaria in Emilia Romagna resta chiusa la SS3bis/E45 tra Canili e Borrello in entrambe le direzioni. Chiusa in Molise la SS158 dal km 7,2 al km 16 per forte nevicata. Inoltre, secondo il bollettino il Dipartimento della Protezione Civile sono previste deboli nevicate in Emilia Romagna e apporti da moderati ad elevati sulle Marche, Umbria, Abruzzo e Molise. Nevicate con quantitativi moderati anche sul Lazio e la Sardegna al di sopra dei 300-500 mt ed in calo fino a 100-300 mt e successivamente fino al livello del mare sino ad elevati sul Lazio orientale e sui rilievi della Sardegna: la neve è attesa anche nella capitale. Neve con apporti moderati al di sopra dei 300-500 mt anche al sud sulla Campania orientale, Puglia settentrionale e Basilicata settentrionale. Notizie aggiornate sono disponibili attraverso il Cciss (numero gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, nuova applicazione gratuita iCCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092.

Persiste la perturbazione sul Centro-Sud, in particolare su Lazio, Marche, Abruzzo,  Molise e parte della Campania. Lo afferma Viabilita’ Italia. Continua a nevicare sull’A24 ed A25 – precisa una nota – dove i mezzi pesanti vengono fermati rispettivamente a Tivoli (direzione L’Aquila), Teramo (direzione Roma) e Villanova (direzione Roma). Per i veicoli commerciali che si stanno dirigendo dall’area toscana verso il sud, si informa che non sarà consentito loro di proseguire lungo l’autostrada A1 causa delle nevicate in atto tra Valmontone e Ceprano. Sul raccordo Salerno-Avellino il blocco in direzione sud è stato risolto, mentre in considerazione delle abbondanti nevicate che stanno interessando la SS87 “Sannitica” in Molise, il traffico commerciale viene deviato all’altezza della provincia di Benevento in direzione dell’A30 Salerno – Caserta.

Segui la diretta maltempo di Blitz Quotidiano su Twitter.