Maltempo al Nord: fiume Brembo in piena, crolla una strada. Allerta arancione in Liguria

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2019 14:05 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2019 14:05
Maltempo al Nord: fiume Brembo in piena, crolla una strada. Allerta arancione in Liguria

(Foto Ansa)

BERGAMO  –  Ancora disagi per il maltempo mercoledì 23 ottobre. La piena del fiume Brembo, in Lombardia, ha provocato la frana di una ventina di metri di strada a Zogno (Bergamo). La strada è utilizzata soprattutto come passaggio pedonale. Per fortuna al momento del crollo non transitavano vetture e persone per cui non ci sono stati feriti. La strada è stata chiusa al traffico. 

In provincia di Alessandria, in Piemonte, si scava nel fango in attesa delle nuove piogge previste tra questa sera e domani. Ancora aperti i Centri operativi della Protezione civile a Bosio, Ovada, Tortona e Novi Ligure, proseguono gli interventi di volontari, vigili del fuoco, polizia e carabinieri per ripristinare la viabilità ordinaria, rimuovendo i detriti del nubifragio.

Particolarmente critica la situazione a Gavi, dove le scuole rimarranno chiuse fino a lunedì. Segnalate criticità nella viabilità anche a Molare, nell’Ovadese. La strada Comunale Cadaborgo-Profigate è danneggiata in diversi punti per cedimento della carreggiata e frane.  

In Liguria è stata emessa una nuova allerta arancione, di media gravità, per temporali e piogge diffuse. Dopo la pausa di queste ore, “sulla Liguria si affaccia un nuovo severo passaggio perturbato” spiega Arpal. L’allerta arancione scatta a mezzanotte e dura fino a domani pomeriggio, 24 ottobre, tra le 15 e le 18, con variazioni orarie nelle diverse province. Si attendono precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco forte, che transiteranno su tutta la Liguria in circa dodici ore. Non è esclusa la formazione di fenomeni forti che dal mare possano raggiungere la terraferma. (Fonti: Agi, Ansa)

Le previsioni meteo

Dopo una breve tregua l’Italia si prepara nuovamente ad affrontare un nuovo e intenso peggioramento che andrà a colpire non solo le regioni di Nordovest e la Liguria, ma questa volta anche la Toscana e le due isole maggiori. Il team de ilmeteo.it avvisa che nel corso di mercoledì 23 ottobre un vortice ciclonico attivo nei pressi delle Isole Baleari comincerà a minacciare il nostro Paese, attivando venti di Scirocco via via più forti su mar di Sardegna, canale di Sicilia e mar Tirreno e precipitazioni che in serata raggiungeranno Piemonte, Liguria e Sardegna.

Sin dalle primissime ore di giovedì nubifragi e piogge abbondanti o molto abbondanti colpiranno il Piemonte (specie torinese e cuneese), la Liguria e la Sardegna occidentale. In giornata precipitazioni forti interesseranno il Piemonte, la Liguria, la Sardegna e nubifragi dal mare raggiungeranno la Toscana, colpendo con più intensità le coste (attenzione al grossetano). Le precipitazioni entro sera si estenderanno , ma più debolmente, anche al Nordest e al Lazio (atteso temporale a Roma), e infine raggiungeranno la Sicilia.

Questa ennesima perturbazione abbandonerà il Centro-Nord già nel corso di venerdì, mentre insisterà fortemente su Sardegna e Sicilia. Il team in anteprima annuncia altresì un nuovo aumento della pressione nel fine weekend, che trascorrerà soleggiato e decisamente molto mite su tutta Italia. (AGI)