Maltempo sul Nord-Italia: frane e allagamenti in Liguria. Allerta rossa anche in Veneto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Ottobre 2020 12:13 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2020 14:00
Maltempo sul Nord-Italia

Maltempo sul Nord-Italia, frane e allagamenti in Liguria. Piogge intense in Friuli (foto ANSA)

Maltempo sul Nord Italia, forti piogge in Liguria. Notte di superlavoro per i vigili del fuoco a Genova. Scatta l’allerta rossa anche in Veneto.

Una ondata di maltempo sta imperversando sul Nord-Italia e comincia a far danni soprattutto in Liguria e in Friuli-Venezia Giulia.

Dopo i temporali forti, le piogge diffuse e persistenti, il rinforzo dei venti meridionali e l’aumento del moto ondoso già in atto, nelle prossime ore è atteso il transito della perturbazione vera e propria in Liguria.

Lo spiega Arpal che ha rimodulato l’allerta che sarà rossa per gran parte della regione.

Massima attenzione, inoltre, al vento di burrasca forte con raffiche fino a 100 km/h anche sulla costa e alle mareggiate intense per onda da sud/sud-est nella serata di oggi, da sud-ovest domani. 

Fiume Vara esonda, frane in provincia de La Spezia

Il fiume Vara arrivato oltre il livello di guardia è uscito in più punti a Sesta Godano e Varese Ligure, dove ha provocato allagamenti e l’interruzione di alcune strade provinciali.

Le frane hanno interessato le alture di Varese Ligure e di Maissana dove alcune abitazioni sono raggiungibili solo da percorsi secondari.

Allagati alcuni fondi a San Pietro Vara.

A Sesta Godano preallerta per alcune famiglie che vivono nelle frazioni affacciate sul fiume, a rischio sgombero.

La strada provinciale della Ripa a Vezzano Ligure per ordinanza è chiusa da mezzanotte per rischio esondazione del fiume Magra. 

Allerta rossa anche in Veneto

“Siamo in allerta rossa per il maltempo”: lo dice il Presidente del Veneto Luca Zaia.

“Speriamo non piova come prevedono” aggiunge. Zaia parla poi della situazione a Venezia.

“Ho sentito il commissario del Mose Elisabetta Spitz – annuncia – e so che forse si attiveranno le paratoie”. 

Forte vento sull’Appennino Emiliano

Prosegue anche per domani, sabato 3 ottobre, l’allerta maltempo in Emilia-Romagna, con un codice rosso per vento sul crinale appenninico centro-orientale.

Previsto tempo perturbato un po’ ovunque, in particolare sul settore occidentale e in Appennino, con piogge diffuse, anche a carattere temporalesco di moderata-forte intensità.

Arpae e Protezione civile prevedono un’attenuazione dal pomeriggio. Il vento potrà raggiungere gli 88 km/h.

In altre zone della regione l’allerta è arancione per criticità idraulica e idrogeologica.

Maltempo anche in Friuli-Venezia Giulia

Situazione metereologica incerta in Friuli-Venezia Giulia con piogge ovunque sia nella notte sia in mattinata, ma con temperature relativamente alte intorno ai 15-17 gradi lungo la costa più rigide invece sui rilievi.

Secondo le previsioni Osmer sulla regione nelle 24 ore permarrà cielo da nuvoloso a coperto con piogge inizialmente moderate, poi dal tardo pomeriggio-sera intense sulle Prealpi e in Carnia, abbondanti altrove, anche temporalesche.

Sulla costa piogge più deboli e intermittenti dove soffierà vento di scirocco moderato, anche sostenuto dalla sera. Possibili mareggiate e acqua alta.

Per la giornata di domani ancora cielo coperto con probabili piogge temporalesche in genere intense, molto intense sulle Prealpi, meno sulla costa. Possibile qualche temporale forte.

Soffierà ancora scirocco da sostenuto a temporaneamente forte e vento forte anche in quota. Probabili mareggiate e acqua alta.

Dal pomeriggio-sera il vento girerà a Libeccio e poi i fenomeni tenderanno ad attenuarsi ad iniziare da ovest.

Per domenica 4 ottobre infine su pianura e costa cielo variabile con ampie schiarite ma anche qualche pioggia sparsa.

Sui monti nuvoloso con probabili piogge moderate. Possibile qualche temporale. Sulla costa soffierà vento da sud moderato. In serata piogge temporalesche più diffuse e abbondanti. (fonti ANSA, AGI; video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)