Pasqua, Italia divisa in due: freddo e pioggia al nord, sole al sud

Pubblicato il 4 Aprile 2010 15:48 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2010 15:48

Italia divisa a metà dal maltempo. Una Pasqua bagnata per chi sta al Nord, con sole e caldo per quelli del Sud. Pasqua a metà in Italia. Come previsto l’italia è spaccata in due dal maltempo, con piogge sparse sulle regioni del centro nord e la Sardegna interessate da una perturbazione atlantica e cielo tendenzialmente sereno o poco nuvoloso in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, dove le temperature massime potrebbero superare i 20 gradi. Sulle Alpi, invece, è prevista neve sopra i mille metri.

In Piemonte sono previste nevicate abbondanti e vento che fanno salire il rischio di valanghe sulle montagne. Nel nord della regione il grado di rischio è ‘forte’ (4 su una scala che arriva a 5) e resterà tale almeno fino a martedì. A 2.000 metri a Macugnaga (Verbano-Cusio-Ossola) da ieri sono caduti 30-50 centimetri di neve e ne sono previsti altri 30-40. Più modesta la precipitazione in altre zone dell’arco alpino piemontese, dove lo spessore fresco è comunque di 20-30 centimetri. Il forte rischio di valanghe spontanee o provocate – spiegano all’Arpa (Agenzia regionale di protezione ambientale) – è determinato dall’instabilità della neve fresca sugli strati ghiacciati sottostanti, dal vento e dal forte rialzo delle temperature previsto martedì, quando lo zero termico salirà fino a 2.700 metri. L’attività di sci-alpinismo, di conseguenza, è consigliata “solo dopo un attenta valutazione del percorso, evitando i pendii più ripidi”. Sulle colline e le pianure del Piemonte piove, a Torino la minima è stata di 6,6 gradi e a mezzogiorno la temperatura è salita a 8.

A partire dal tardo pomeriggio di oggi il tempo dovrebbe migliorare a partire dal nord est e nel pomeriggio di domani il sole dovrebbe splendere ovunque, anche se la giornata sarà caratterizzata dal forte vento e in mattinata non si escludono precipitazioni.

Anche per il maltempo, sei italiani su dieci hanno deciso di trascorrere il giorno di Pasqua in famiglia e per imbandire la tavola per il tradizionale pranzo spenderanno 1,3 miliardi di euro. Secondo la Coldiretti gli italiani passeranno a tavola quasi tre ore godendosi le specialità tipiche della tradizione del proprio territorio.

Due dispersi a Favignana. Due uomini di 19 e 39 anni, usciti all’alba con una barchetta a remi per una battuta di pesca, a Favignana, una delle isole Egadi, risultano attualmente dispersi: le ricerche sono in corso, coordinate dalla Capitaneria di porto di Trapani. I due, secondo quanto si è appreso al comando generale delle Capitanerie di porto, si erano allontanati con la piccola imbarcazione intorno alle 4,30. Alle 8, non vedendoli rientrare, i familiari hanno dato l’allarme. Una motovedetta della Guardia costiera ha quindi raggiunto il tratto di mare dove i due erano soliti andare a pescare: sul fondo sono stati trovati i resti della barca.