Maltempo, piazza di San Martino Valle Caudina “sollevata” dal torrente sotterraneo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2019 9:40 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2019 11:34
Maltempo, piazza di San Martino Valle Caudina "sollevata" dal torrente sotterraneo

Maltempo ad Avellino e provincia

AVELLINO – Sgomberate 300 persone nel centro storico di San Martino Valle Caudina, in provincia di Avellino, dopo le abbondanti e violente piogge delle ultime ore. La piazza principale del paese è in condizioni di dissesto a causa delle acque sotterranee di un torrente ‘tombato’ negli anni scorsi, il cui livello è cresciuto a dismisura sollevando il manto stradale.

A provocare l'”esplosione” del torrente è stata una frana sul monte Mafariello, in località Vallicelle, stessa zona interessata dall’alluvione che venti anni fa interessò la Valle Caudina, insieme a Sarno e Quindici. Tronchi, fango e detriti portati a valle dalla frana hanno intasato il torrente che attraversa sotterraneamente il centro storico e la piena ha sfondato il manto stradale. Decine di auto sono state travolte da acqua e fango. Da ieri sera sono al lavoro, anche nel vicino centro di Cervinara, cento unità tra Vigili del Fuoco e Protezione civile. Ingentissimi i danni.

Bilancio pesante anche nel Vallo di Lauro. A Moschiano, nella frazione San Michele, è franato un costone collinare. Per precauzione alcune famiglie che abitano in zona sono state evacuate. A Forino una frana ha invaso le carreggiate di due strade provinciali mentre a Montoro uno smottamento con un fronte di 15 metri ha invaso la strada che collega a Contrada e Avellino.

 

Fonte: ANSA.