Cronaca Italia

Maltempo Roma, tregua Tevere ma scuole chiuse in zona nord

Maltempo Roma, tregua Tevere ma scuole chiuse in zona nord

Maltempo Roma, tregua Tevere ma scuole chiuse in zona nord (Foto Ansa)

ROMA  – Il maltempo che dal 31 gennaio si abbatte su Roma concede una tregua. Il 3 febbraio il sole torna sulla Capitale e i livelli dei fiumi Tevere e Aniene sono in calo. Restano però i disagi nelle zone colpite dagli allagamenti quali Prima Porta e Fiumicino, dove è arrivato l’esercito. Le scuole restano chiuse a Roma nord la mattina del 3 febbraio e l’allerta diramata dal Prefetto di Roma protrae i monitoraggi fino a mercoledì 5 febbraio.

La Protezione civile in una nota ha dichiarato:

“Continua il monitoraggio del Tevere e dell’Aniene. Secondo i dati del Cfr (Centro Funzionale Regionale) i livelli idrometrici dei due fiumi risultano in diminuzione. Il Tevere alle ore 10.30, alla stazione Ripetta, misurava 11,53 metri. Alla stessa ora il livello dell’Aniene, a Ponte Salario, era di 7.86 metri”.

Prosegue intanto l’attività di monitoraggio e presidio dell’Aniene, del Tevere e dei suoi affluenti. Tutti gli accessi alle banchine rimangono chiusi fino a cessate esigenze. Restano attivi il Centro Operativo Comunale e le Unità di Crisi Locali in tutti i Municipi.

 

Il traffico su via Salaria rimane chiuso nel tratto fino a via della Marcigliana per una frana, scrive il Corriere della Sera:

“Un’altra frana ha imposto la chiusura di via Valentino Cigliutti. Terra e fango scivolati a valle da un costone hanno bloccato al traffico anche via Salk. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Roma. Riaperte invece via di Polenze al chilometro 20 e via Marco Fulvio Nobiliore”.

Un barcone, adibito a magazzino, si è incagliato davanti a Ponte Sant’Angelo nella notte tra 2 e 3 febbraio. I vigili del fuoco, intervenuti con quattro squadre, hanno messo l’imbarcazione in sicurezza.

To Top