Maltempo Roma, tregua Tevere ma scuole chiuse in zona nord

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2014 11:25 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2014 11:25
Maltempo Roma, tregua Tevere ma scuole chiuse in zona nord

Maltempo Roma, tregua Tevere ma scuole chiuse in zona nord (Foto Ansa)

ROMA  – Il maltempo che dal 31 gennaio si abbatte su Roma concede una tregua. Il 3 febbraio il sole torna sulla Capitale e i livelli dei fiumi Tevere e Aniene sono in calo. Restano però i disagi nelle zone colpite dagli allagamenti quali Prima Porta e Fiumicino, dove è arrivato l’esercito. Le scuole restano chiuse a Roma nord la mattina del 3 febbraio e l’allerta diramata dal Prefetto di Roma protrae i monitoraggi fino a mercoledì 5 febbraio.

La Protezione civile in una nota ha dichiarato:

“Continua il monitoraggio del Tevere e dell’Aniene. Secondo i dati del Cfr (Centro Funzionale Regionale) i livelli idrometrici dei due fiumi risultano in diminuzione. Il Tevere alle ore 10.30, alla stazione Ripetta, misurava 11,53 metri. Alla stessa ora il livello dell’Aniene, a Ponte Salario, era di 7.86 metri”.

Prosegue intanto l’attività di monitoraggio e presidio dell’Aniene, del Tevere e dei suoi affluenti. Tutti gli accessi alle banchine rimangono chiusi fino a cessate esigenze. Restano attivi il Centro Operativo Comunale e le Unità di Crisi Locali in tutti i Municipi.

 

Il traffico su via Salaria rimane chiuso nel tratto fino a via della Marcigliana per una frana, scrive il Corriere della Sera:

“Un’altra frana ha imposto la chiusura di via Valentino Cigliutti. Terra e fango scivolati a valle da un costone hanno bloccato al traffico anche via Salk. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Roma. Riaperte invece via di Polenze al chilometro 20 e via Marco Fulvio Nobiliore”.

Un barcone, adibito a magazzino, si è incagliato davanti a Ponte Sant’Angelo nella notte tra 2 e 3 febbraio. I vigili del fuoco, intervenuti con quattro squadre, hanno messo l’imbarcazione in sicurezza.