Maltempo Roma, le zone a rischio allagamento: la mappa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 ottobre 2018 15:17 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2018 15:17
maltempo roma

Maltempo Roma, le zone a rischio allagamento: la mappa

ROMA – La mappa dei luoghi a rischio allagamento a Roma si amplia, a causa del mutamento delle condizioni meteorologiche e per la scarsa manutenzione delle caditoie.

L’Autorità Distretto idrografico dell’Italia Centrale parla di 170 chilometri di arterie ostruite e di 250 mila romani a rischio allagamenti. Tra le aree maggiormente in pericolo, ci sono la Tiburtina, la Prenestina, la Casilina, l’Infernetto, Prima Porta. A Roma Sud, i tecnici segnalano il frequente allagamento del viadotto delle Tre Fontane sulla Colombo. Anche l’Appio è in sofferenza per la gestione del fosso della Caffarella. 

Erasmo D’Angelis, segretario generale dell’Autorità Distretto idrografico dell’Italia Centrale, annuncia a Il Messaggero lo stanziamento di 10 milioni di euro per pulire, tra gli altri, i fossi di Tor Sapienza, Prima Porta, Caffarella, San Vittorino, Rio Galeria. “Operazione non fatta da 30 anni” dice. Ma poi chi curerà la manutenzione? “Dovrebbero farlo i consorzi di bonifica, ma all’interno del Gra non esistono”.

Diego Porta, a capo dell’Ufficio extradipartimentale Politiche della sicurezza e Protezione civile, spiega: “Il piano generale di emergenza è fermo al 2008, nel frattempo è cambiata la morfologia di Roma: da marzo abbiamo iniziato a scrivere il nuovo piano, verrà consegnato a fine anno”. Il vecchio documento è impostato ancora sull’organizzazione della città in 19 Municipi (ridotti a 15 nel 2013). “Abbiamo individuato aree di emergenza dove far confluire la popolazione e i mezzi, inoltre, in accordo con le associazioni del territorio, creeremo dei Poli di Protezione civile in ogni municipio” aggiunge Porta.