Maltempo, Tevere a rischio esondazione nel Viterbese

Pubblicato il 7 Gennaio 2010 17:46 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2010 17:46

Tevere nuovamente a rischio esondazione nel Viterbese: l’attenzione è massima soprattutto tra Orte e Bomarzo. Il livello del fiume, a causa dell’apertura delle dighe di Alviano e Corbara, in provincia di Terni, ha raggiunto i 6,9 metri.

La prefettura di Viterbo ha prorogato la chiusura del ponte sul Tevere nei pressi di Bomarzo, che collega il Lazio all’Umbria. Potrà essere riaperto solo quanto l’acqua sarà scesa al di sotto dei 6 metri.

Sempre a Bomarzo sono stati chiusi ed evacuati alcuni impianti di lavorazione degli inerti vicini al letto del Tevere. I mezzi sono stati portati al sicuro e la zona transennata. Non si registrano gravi disagi per i cittadini: nei punti in cui il fiume è esondato sono in aperta campagna.

Più tranquilla la situazione ad Orte, dove il collegamento con lo scalo, situato nel punto più basso della cittadina, è regolarmente aperto. Le esondazioni del Tevere che si sono verificate durante la notte hanno riguardato aree incolte. Lo stato d’allerta resta comunque alto in previsione di una nuova perturbazione.

«Le regioni centro-meridionali – dice una nota diffusa della Protezione Civile – saranno colpite da maltempo, con temporali diffusi, specialmente nel settore tirrenico».