Manfredonia (Foggia), uccide il presunto amante della moglie e si costituisce

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2020 13:40 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2020 13:40
Manfredonia (Foggia), uccide il presunto amante della moglie e si costituisce

Manfredonia (Foggia), uccide il presunto amante della moglie e si costituisce (Foto Ansa)

MANFREDONIA (FOGGIA)  –  E’ andato a trovarlo nel suo studio di commercialista a Manfredonia, in provincia di Foggia. Lo ha accusato di avere una relazione con la moglie e lo ha colpito più volte con un coltello da cucina, che però si è spezzato. Quindi è andato alla polizia e ha confessato tutto. Mentre il commercialista, Vincenzo Paglione, 54 anni, moriva durante il trasporto in ambulanza all’ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia).  

Reo confesso è un autotrasportatore di 52 anni, incensurato. L’esatta ricostruzione dell’accaduto è al vaglio degli investigatori. Al momento si apprende che la vittima si trovava all’interno del proprio studio professionale in via Nazario Sauro quando sarebbe stata raggiunta dall’autotrasportatore.

I due avrebbero avuto un acceso diverbio, al termine del quale l’autotrasportatore avrebbe estratto un coltello da cucina e colpito più volte il commercialista e consulente del lavoro, in più parti del corpo. Lungo le scale dello stabile, in zona lungomare Nazario Sauro, è stato ritrovato il coltello da cucina con la lama spezzata. (Fonte: Ansa)