Mantova, si sente male mentre fa judo: ragazzo di 12 anni muore due giorni dopo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Giugno 2015 14:14 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2015 14:14
Mantova, si sente male mentre fa judo: ragazzo di 12 anni muore due giorni dopo

Mantova, si sente male mentre fa judo: ragazzo di 12 anni muore due giorni dopo

MANTOVA – Un ragazzino di 12 anni è morto all’ospedale di Brescia dove era stato ricoverato nei giorni scorsi in seguito ad un malore accusato nel corso di un allenamento di judo. Lorenzo Falcone avrebbe compiuto i 13 anni tra poche settimane ed è il figlio di un assessore di Castiglione delle Stiviere Michele Falcone. Il ragazzino si era sentito male giovedì pomeriggio.

Il ragazzino si era accasciato sul tatami mentre stava raggiungendo gli spogliatoi, dopo aver concluso gli esercizi con i compagni e sotto la direzione dell’ allenatore. Subito soccorso, era stato ricoverato in gravissime condizioni a Brescia, dove è morto.

Il ragazzino si è sentito male in una palestra privata di Solferino (Mantova) dove il locale gruppo sportivo Le sorgive, a cui apparteneva, si allena da tempo. Lorenzo praticava judo da anni e non aveva mai manifestato problemi di salute. Sulle cause del malore i medici non si sbilanciano: sarà l’autopsia a fare chiarezza.

5 x 1000