Manuela Bailo, Fabrizio Pasini non cambia versione: “Non l’ho sgozzata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2018 10:16 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2018 10:16
Manuela Bailo, Fabrizio Pasini non cambia versione: "Non l'ho sgozzata"

Manuela Bailo, Fabrizio Pasini non cambia versione: “Non l’ho sgozzata” (Foto Facebook)

BRESCIA – Fabrizio Pasini, da due settimane in carcere a Canton Mombello con l’accusa di aver ucciso l’ex collega e amante Manuela Bailo, non cambia versione. Sostiene di averla fatta cadere dalle scale della casa della madre [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] durante una lite, di averla lasciata lì e poi di essere partito per le vacanze in Sardegna con moglie e figli. Nega di averla accoltellata alla gola, la vera causa di morte di Manuela, 35 anni.

Eppure la giovane di Nave (Brescia) è morta così: uccisa con un taglio netto alla carotide. Questo quanto ha potuto accertare il medico legale che ha analizzato il corpo di Manuela, ritrovato dopo essere stato abbandonato per 23 giorni in una vasca di liquami dismessa ad Azzanello, nella campagna cremonese.

Anche per questo non è facile ricostruire cosa accadde la notte del 28 luglio scorso, quando Manuela venne uccisa ad Ospitaletto. Una cosa è certa: Pasini sostiene di averla fatta cadere dalle scale e di averla lasciata in una pozza di sangue, ma dai rilievi della scientifica non sono emerse tracce ematiche.

5 x 1000

Inoltre Pasini ha detto agli investigatori di avere due coltelli in auto. Uno è stato trovato, ma l’altro, un coltello francese da campeggio, spiega Brescia Today, non si trova. I dubbi, ad oltre un mese dall’omicidio della giovane Manuela, sono ancora molti.