Mara Venier: “Insultata e minacciata in treno. E nessuno è intervenuto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2015 10:44 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 10:44
Mara Venier (foto Ansa)

Mara Venier (foto Ansa)

ROMA – “Ho solo spostato la tenda del finestrino – racconta, dopo una brutta disavventura vissuta sul Freccia bianca che la portava a Mestre, Maria Venier – quando un uomo che era al mio fianco mi ha investito di urla. Gridava in inglese. Ero sola, nessuno è intervenuto”.

Mara Venier era diretta Mestre dove stava andando a trovare la madre malata. Come lei stessa ha raccontato era seduta in treno con occhialoni quando ad un certo punto il suo vicino di posto è andato su tutte le furie: “Gridava ed ero da sola. Nessuno è intervenuto per aiutarmi”.