Ancora un Movimento anti Equitalia: Maradona testimonial. Come Zamparini

Pubblicato il 15 Maggio 2012 14:13 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2012 14:15

Diego Armando Maradona (foto Lapresse)

NAPOLI – Dopo Zamparini, anche Maradona mette la propria faccia contro Equitalia. A Napoli è stato infatti fondato il Movimento nazionale anti Equitalia. I testimonial saranno proprio Maradona e Sergio Paganelli, figlio di Pietro, artigiano partenopeo che ha tentato il suicidio nei giorni scorsi dandosi fuoco dopo aver ricevuto una cartella Equitalia. L’operazione ricorda quella che vide protagonista Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, che nell’autunno 2011, sempre contro Equitalia, lanciò il Movimento per la Gente.

Alla presentazione del Movimento nazionale anti Equitalia c’erano il fiscalista Silvio Ceci, il professor Angelo Scala, il dottor Massimiliano Toriello, l’avvocato Angelo Pisani (legale di Maradona nel suo contenzioso con Fisco italiano), il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

I promotori sostengono che “Equitalia si batte con la legge e non con la violenza. I funzionari pubblici, la burocrazia inefficiente e i tassi di interesse sproporzionati vanno aboliti con un movimento popolare che porti alla riforma totale di Equitalia”.