Maranello, Alberto Benincasa morto dopo la figlia Greta per esplosione palazzina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2015 10:01 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2015 10:01
Maranello, Alberto Benincasa morto dopo la figlia Greta per esplosione palazzina

Maranello, Alberto Benincasa morto dopo la figlia Greta per esplosione palazzina

MODENA – E’ morto Alberto Benincasa, una delle persone rimaste gravemente ustionate dopo l’esplosione di una palazzina a Maranello, in provincia di Modena. L’esplosione era avvenuta la sera del 31 gennaio, provocata da una fuga di gas per una bombola di gpl probabilmente difettosa. Prima di Alberto, era morta anche al figlia Greta Benincasa, 22 anni. Alberto Benincasa, 50 anni, era ricoverato all’ospedale Bufalini di Cesena. Lo riporta il Resto del Carlino. Entrambi erano rimasti gravemente ustionati, così come la mamma Beatrice, tuttora in prognosi riservata. Meno grave il fidanzato di Greta, Gabriele. 

Lo scoppio era avvenuto al primo piano a causa di una perdita di gas da una bombola che alimentava la cucina. La deflagrazione ha fatto crollare il muro esterno dello stabile, che si trova in via della Resistenza.