Marcello Recchia, confermati 14 anni in appello: uccise la madre a forbiciate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2013 20:40 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2013 20:40

carabinieriBRINDISI – Confermati anche in appello i 14 anni per Marcello Recchia, l’uomo che nel 2012 uccise a colpi di forbice la madre. La Corte d’assise d’appello di Lecce ha confermato la condanna a Recchia che il 16 febbraio del 2012 assassinò a colpi di forbici l’anziana madre in un piccolo appartamento di Latiano (Brindisi) che i due condividevano.

A Recchia, 39 anni, era stata già riconosciuta in primo grado la parziale capacità di intendere e volere al momento del delitto. Stando alle ricostruzioni dell’accusa, Tommasina Ugonotti, di 77 anni, fu prima sgozzata con un coltello, poi colpita a forbiciate dal figlio. Questi confessò il delitto al gip dopo l’arresto e disse: “L’ho uccisa perché non mi voleva bene”.