Marche, tempesta di pioggia e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2019 9:25 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019 10:44

Marche, tempesta e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto 05ANCONA – Un uomo di 72 anni stroncato da un infarto a Osimo, venti a 150 km orari, Numana e il litorale adriatico devastati. E’ il bilancio della tempesta di pioggia e vento che si è abbattuta martedì 9 luglio sulle Marche. Il refrigerio che in molti attendevano speranzosi ha mostrato il suo volto più drammatico.

Mentre la furia di acqua e grandine pioveva su Ancona, molte strade del centro sono andate allagate, come corsi d’acqua in piena. Il temporale è cominciato poco prima delle 18, quando il cielo si è improvvisamente rabbuiato. Pioggia e vento si sono abbattuti anche in altre zone delle Marche, a cominciare da Pesaro, poco dopo le 17.

I vigili del fuoco sono stati impegnati in numerosi interventi per la perturbazione, soprattutto per gli alberi caduti sulle strade. Molti interventi anche per l’acqua che è entrata nei locali al pian terreno. Le zone più colpite sono state quelle nella fascia medio-costiera soprattutto nelle provincie di Ancona e Pesaro Urbino. Si segnalano anche alcuni incidenti stradali nella zona di Jesi.

Turisti in fuga dalle spiagge

Bagnanti e turisti in fuga dalle spiagge dove sono state divelte parecchie postazioni dei bagnini. Sono volati ombrelloni e suppellettili negli stabilimenti balneari e dai terrazzi dei palazzi. Sulla superstrada Ascoli mare all’altezza dello svincolo per Monsampolo del Tronto in direzione capoluogo un albero è stato scaraventato dal vento lungo l’asse viario ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per rimuoverlo dalla carreggiata. Nessuna auto è rimasta coinvolta.

Forti raffiche di vento e caduta alberi

Forti raffiche di vento hanno flagellato la costa adriatica nella provincia di Ascoli Piceno da Cupra Marittima fino a Porto d’Ascoli. Numerosi i sottopassaggi, i garage e le strade allagate ad Ancona, con la caduta di diversi alberi. Alcune zone della città sono state colpite da brevi black out elettrici.

Il traffico lungo la strada statale 361 Septempedana, secondo quanto riferisce l’Anas, è stato  bloccato in corrispondenza del km 25, nel territorio comunale di Montefano (Macerata), a causa della caduta in carreggiata di un albero divelto dall’improvvisa ondata di maltempo che ha colpito l’area. 

Code anche in A14, direzione sud, per rami di alberi caduti sulla carreggiata. Decine gli alberi abbattuti dal vento nel pesarese e numerosi gli allagamenti registrati anche a Fano. 

Albero scaraventato sulla Ascoli Mare

Sulla superstrada Ascoli Mare all’altezza dello svincolo per Monsampolo del Tronto in direzione capoluogo un albero è stato scaraventato dal vento lungo l’asse viario ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per rimuoverlo dalla carreggiata. Nessuna auto per fortuna è rimasta coinvolta.

Nave rompe gli ormeggi ad Ancona

Sempre a causa delle forti raffiche di vento che hanno sferzato il porto di Ancona, una nave da crociera in costruzione di oltre 200 metri, la Seven Seas Splendor, ha rotto gli ormeggi. Per fortuna solo la prua della nave si è scostata dalla banchina di allestimento della Fincantieri, al molo foraneo. L’intervento di un rimorchiatore dei servizi portuali è stato decisivo per ‘fermare’ la nave e sospingerla verso la banchina. 

Foto Ansa

Marche, tempesta e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto 05

Marche, tempesta e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto 01

Marche, tempesta e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto 02

Marche, tempesta e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto 03

Marche, tempesta e vento a 150 km/h: Numana devastata, litorale distrutto 04

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev