Marco Carta, il padre dell’amica: “Si è presa le colpe per salvarlo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2019 21:14 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2019 21:14
Marco Carta, il padre dell'amica: "Si è presa le colpe per salvarlo" (foto Ansa)

Marco Carta, il padre dell’amica: “Si è presa le colpe per salvarlo” (foto Ansa)

ROMA – Fabiana Muscas, infermiera 53enne di Cagliari, è accusata di aver rubato sei magliette a Milano insieme a Marco Carta

Il padre della 53enne, Gesuino, intervistato dal “Corriere della Sera”, difende però la figlia e dà un’altra versione dei fatti: “Ha chiamato, ci ha detto come sono andate le cose”. E poi rivela: “Lui ha scaricato tutto su mia figlia e lei si è presa le colpe per salvarlo”.

L’uomo, un pensionato di 87 anni, dice di non capacirasi del fango piovuto su quella che definisce “una famiglia tranquilla”, e conferma al quotidiano le indiscrezioni sulla vicinanza della figlia con il cantante: “È una sua grande fan da tanti anni ed è anche molto amica di Marco Carta. Frequenta la sua casa. Ma non sapevamo che venerdì sarebbe andata a Milano. Ci ha soltanto detto che partiva a Roma per un periodo di ferie”.

La chiamata di Marco Carta a Barbara d’Urso.

Barbara d’Urso durante una delle ultime puntate di “Pomeriggio 5” ha rivelato di aver ricevuto una telefonata, drammatica, da parte di Marco Carta. Marco Carta che nei giorni scorsi è stato fermato e poi rilasciato per un presunto furto di magliette alla Rinascente di Milano.

“Appena uscita la notizia, d’istinto ho scritto subito un messaggio a Marco e gli ho detto Che succede?”, ha rivelato la D’Urso a Pomeriggio 5. “Lui mi ha chiamato dopo un minuto, piangeva… Mi ha detto Guarda Barbara, sono rientrato a casa in questo secondo, mi è successa questa cosa assurda… Io ti giuro non c’entro niente. Ho detto Va beh, Marco, adesso calmati”.

“Per come ho sentito Marco l’altro giorno penso che non c’entri niente – dice Barbara d’Urso -. Poi cercheremo di capire nei prossimi giorni gli sviluppi di questa storia che ha dell’incredibile”.

Fonte: Corriere della Sera, Pomeriggio 5.