Marco Gusmini, morto per croce di Wojtyla. Abitava in via Papa Giovanni XXIII…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Aprile 2014 18:12 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2014 18:13
Marco Gusmini, morto per croce di Wojtyla. Abitava in via Papa Giovanni XXIII...

Il Cristo Redentore, la croce realizzata dall’artista Enrico Job (Ansa)

BRESCIA – Marco Gusmini, 21 anni, residente a Lovere, ha perso tragicamente la vita nel primo pomeriggio di giovedì 24 aprile.

In gita in Vallecamonica con i ragazzi dell’oratorio del suo paese, è rimasto schiacciato dal Cristo Redentore, la croce realizzata dall’artista Enrico Job in occasione della visita a Brescia di Papa Giovanni Paolo II nel settembre del 1998.

Sarebbe crollata la trave portante in legno, proprio nel momento in cui il giovane si trovava di sotto. Inutili i tentativi di rianimarlo: sul posto, oltre ai Carabinieri per i rilievi, anche l’eliambulanza del 118.

Il ragazzo, la drammatica coincidenza, viveva in via Papa Giovanni XXIII a Lovere, il Pontefice bergamasco che domenica 27 aprile sarà Santo proprio insieme a Wojtyla.