Marco Pantani, mistero pallina di cocaina. Infermiere Anselmo: “Non c’era…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 luglio 2015 13:48 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2015 13:48
Marco Pantani, mistero pallina di cocaina. Infermiere Anselmo: "Non c'era..."

Marco Pantani, mistero pallina di cocaina. Infermiere Anselmo: “Non c’era…”

RIMINI – L’infermiere Anselmo dice ai microfoni di Mediaset: “La pallina di cocaina non era in camera di Pantani quando siamo arrivati”. Anselmo è uno degli infermieri che entrò per primi nella stanza del residence Le Rose di Rimini, dove Marco Pantani fu trovato morto il 14 febbraio 2004. Anselmo è stato ora intervistato da Davide De Zan per la trasmissione televisiva Top Secret. La pallina di coca è elemento centrale dell’inchiesta (riaperta proprio recentemente) sulla morte del Pirata: utilizzata come prova principe della morte per overdose nella prima fase dell’inchiesta, è emersa ultimamente l’ipotesi che potrebbe essere stata messa lì dopo il ritrovamento di Pantani.

Ecco gli stralci più significativi dell’intervista: “Eravamo in due e dopo 10 minuti è arrivata la dottoressa con un altro infermiere, quindi eravamo in quattro. Né io né gli altri miei colleghi infermieri hanno visto quella pallina”.

“Lo spazio era quello che era. E’ come se io e lei parliamo per mezzora e nessuno nota una pallina tra di noi”.

“E per dieci anni nessuno mi ha chiesto niente. A me dispiace che ancora non si sappia la verità, se un giorno venisse fuori sarei contento”.