“Travaglio sei come Sallusti”: dopo l’intervista a Grillo, accuse in rete

Pubblicato il 15 Giugno 2012 11:57 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2012 12:08

Beppe Grillo e Marco Travaglio (LaPresse)

ROMA – Dopo l’intervista fiume a Beppe Grillo, per Marco Travaglio è arrivato il momento di incassare critiche.

Dopo “Libero” che ha definito Travaglio lo “zerbino di Grillo”, ad accusare il giornalista del Fatto quotidiano è la gente comune. La rete diventa così tribunale: “Caro Travaglio sei uguale a Sallusti”, si legge sul web come scrive il Corriere della Sera.

“Aoh,siamo ritornati ai vecchi tempi,Travaglio mette sotto torchio Grillo come faceva Vespa con Berlusconi….ahahahah”. E ancora: “Grillo è il vostro padrone”.

Andrea D’Antrassi su AgoraVox: “Il comico accoglie il giornalista “mentre strimpella la sua pianola canticchiando su una base vagamente jazz nel salotto della sua villa bianca con vista sul mare di Sant’Ilario”, scenetta che evoca sinistramente il Berlusconi di bianco vestito versione “cantautore” che incanta i suoi ospiti nel giardino di Villa Certosa accompagnato da Mario Apicella alla chitarra”.

E ancora: “Non è la schiera degli ex dirigenti Mediaset come usava fare Berlusconi ma forse è ancora peggio. La famiglia. Grillo… si circonda di parenti: fratello, cognata, nipoti. E la suocera? Avrà preparato il caffè a Travaglio. Bossi aveva Renzo, Riccardo e Rosy. Grillo ha Andrea, Parvin, Rocco e Ciro”.