Cronaca Italia

Vicenza, indagati per corruzione due marescialli della Guardia di finanza

Due marescialli della guardia di finanza in servizio a Vicenza, sono indagati per corruzione in concorso con il titolare di una ditta di materie plastiche di Torri di Quartesolo, la Bioplast. I due sono stati interrogati oggi dal giudice delle indagini preliminari Eloisa Pesenti, nel colloquio che deve obbligatoriamente essere condotto ogni volta che la procura chieda l’applicazione della misura della interdizione dal lavoro per appartenenti alle forze dell’ordine.

La vicenda ha preso il via nell’ambito dei controlli a tappeto, ordinati in relazione agli accertamenti con adesione: il titolare dell’azienda ha raccontato di aver cercato di ammorbidire una verifica fiscale versando 50mila euro ai due finanzieri nel dicembre del 2005. Ha raccontato di averli avvicinati attraverso il suo commercialista e poi ha specificato di aver prelevato prima 35 e poi altri 15 mila euro.

Oggi i due militari hanno negato in maniera decisa di aver mai intascato denaro per non fare il loro dovere, tant’è vero che la verifica si sarebbe conclusa con una contestazione di 70mila euro.

Il giudice deciderà solo nei prossimi giorni se applicare o meno la misura cautelare richiesta. Nella vicenda anche un particolare: i due finanzieri avrebbero fatto cambiare gli pneumatici delle loro vetture proprio nel periodo in esame. Il conto era stato pagato dalla Bioplast.

To Top