Maria Celeste Patanè uccisa per sbaglio: colpo di fucile sparato dal fratello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Dicembre 2013 11:12 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2013 11:13
maria-celeste-patane

Maria Celeste Patanè (foto Facebook)

SIRACUSA – Maria Celeste Patanè è stata uccisa da un colpo di fucile in faccia sparato per sbaglio dal fratello.

La tragedia si è verificata a Priolo, centro industriale ad una decina di chilometri da Siracusa.

Secondo quanto emerso dalla prima ricostruzione dei carabinieri, il fratello della ragazza, Sebastiano, di un anno più grande, appassionato cacciatore, stava pulendo il fucile a canne sovrapposte che deteneva legalmente quando, per cause che sono ancora da accertare, è partito il colpo che ha raggiunto in pieno volto la sorella che si trovava seduta poco distante.

Sulla vicenda il pm di Siracusa Andrea Palmieri ha aperto un’indagine. Il giovane dovrà rispondere di omicidio colposo.