Maria Dorotea Di Sia morì in incidente: fattura a famiglia per rimozione cadavere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2014 17:41 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2014 17:41
Bisceglie: morta in incidente, famiglia riceve fattura per rimozione cadavere

Maria Dorotea, la ragazza morta a maggio in un incidente stradale

BISCEGLIE – Maria Dorotea Di Sia morì in un incidente stradale in Puglia nel maggio scorso ed ora, a distanza di tre mesi, la famiglia ha ricevuto la fattura per la rimozione del cadavere.

Un articolo di Pasquale Sorrentino sul Messaggero ripercorre le tappe della vicenda.

A distanza di tre mesi, alla famiglia Di Sia si presenta una “situazione incresciosa, incredibile ed inumana. Il comune di Bisceglie ha inviato alla famiglia Di Sia “l’assurda richiesta – scrive la famiglia – di rimborso spese per il servizio di rimozione”, con tanto di fattura.

E in seguito al mancato pagamento della fattura, sempre il comune di Bisceglie ha ritenuto opportuno inviare sollecito di pagamento per il servizio assicurato con riscossione forzosa della somma entro i sette giorni.