Maria Grazia Centauro, malata di alzheimer, soffocata e uccisa dal marito Sergio Maranghi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2013 13:38 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2013 13:38
L'home page della Nazione

L’home page della Nazione

PRATO – Una donna di 81 anni, Maria Grazia Centauro, malata da tempo, è stata soffocata e uccisa la notte scorsa (12 settembre) dal marito , Sergio Maranghi, ex insegnante di matematica,  86 anni, in via Cesare Guasti in centro storico a Prato.

A lanciare l’allarme è stata la figlia della coppia che vive nello stesso stabile. Sentendo le urla del padre ha chiamato i soccorsi, ma all’arrivo dell’ambulanza non c’era più niente da fare. Secondo gli inquirenti, per soffocare la vittima potrebbe essere stato usato un cuscino.

Guarda tutte le foto della Nazione

Ai carabinieri intervenuti assieme al personale della Croce d’oro l’uomo ha dichiarato di avere ucciso la moglie per porre fine alle sue sofferenze e non riuscendo più ad accudirla.

L’uomo si trova già nelle mani delle forze dell’ordine. I carabinieri mantengono il massimo riserbo sulla dinamica dei fatti considerando l’età avanzata dei protagonisti della storia.

Maria Grazia Centauro era notissima in città perché gestiva una boutique di alta moda con sedi anche in altre città toscane. a signora che effettua le pulizie in casa Maranghi riferisce che Maria Grazia  era lucida al rientro dall’ospedale. Il fascicolo di indagine è affidato al sostituto procuratore Benedetta Foti. .