Maria Tanina Momilia uccisa: indagato un ex poliziotto istruttore di arti marziali

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 ottobre 2018 15:41 | Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 2018 15:42
Maria Tanina Momilia uccisa: indagato un ex poliziotto istruttore di arti marziali

Maria Tanina Momilia uccisa: indagato un ex poliziotto istruttore di arti marziali (Foto da Facebook)

FIUMICINO (ROMA) – A. D. F., poliziotto in pensione ed istruttore di arti marziali nella palestra di via Martinengo a Fiumicino (Roma), è stato iscritto nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta per l’omicidio di Maria Tanina Momilia, trovata morta in un canale ad Isola Sacra lunedì 8 ottobre.  L’uomo è un collaboratore esterno alla struttura sportiva, ma era in possesso delle chiavi, spiega il Messaggero.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la mattina di domenica 7 ottobre Momilia e l’istruttore, che avevano una relazione clandestina secondo gli investigatori, si sarebbero incontrati nei locali dell’associazione sportiva dilettantistica di Isola Sacra intorno alle otto e trenta.

I due avrebbero litigato, e alla fine della lite, secondo l’accusa, l’uomo avrebbe colpito la donna con un corpo contundente molto pesante compatibile con un bilanciere della palestra. 

Il corpo della donna sarebbe stato poi gettato a notte inoltrata nel canale di bonifica dove è stato scoperto lunedì mattina dall’operaio del consorzio che stava andando a posizionare uno scavatore sulla paratoia del fossato.

La scomparsa di Momilia era stata denunciata domenica sera dal marito. L’uomo il cui alibi è risultato di ferro, è stato anche egli interrogato dai carabinieri. All’appello mancano ancora gli effetti personali della donna uccisa, tra cui il telefono cellulare.