Marianna Cendron, rimandate ricerche nelle cave: i vigili non sono attrezzati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2014 17:46 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2014 17:47
Marianna Cendron, rimandate ricerche nelle cave: i vigili non sono attrezzati

Marianna Cendron, rimandate ricerche nelle cave: i vigili non sono attrezzati

TREVISO – Rimandate a data da destinarsi le ricerche nelle cave di Marianna Cendron la ragazza di Paese (Treviso) scomparsa nel febbraio 2013 a soli 18 anni. Gli inquirenti volevano scandagliare una trentina di cave disseminate nella provincia di Treviso ma i vigili del fuoco non sono attrezzati e preparati per questo tipo di missione visto che le cave sono selvagge e sommerse da una folta vegetazione.

Le cave da visionare sono tutte in provincia di Treviso: nei comuni di Castelfranco, Vedelago, Istrana e Paese. Marianna Cendron è scomparsa dopo il suo turno di lavoro in un ristorante poco prima di incontrare il suo fidanzato. Nel corso di questo anno e mezzo c’è stato qualche avvistamento, il più recente da parte di una farmacista di Ferrara che diceva di essere certa di aver venduto dei medicinali proprio a Marianna. Ma niente: di lei non ci sono tracce. Le ricerche nelle cave partiranno il prossimo ottobre.