Cronaca Italia

Marinella cerca madre biologica: “Sono nata a Vico Equense, lei avrebbe 77 anni”

Marinella cerca madre biologica: "Sono nata a Vico Equense, lei avrebbe 77 anni"

Marinella cerca madre biologica: “Sono nata a Vico Equense, lei avrebbe 77 anni” (Foto da Fb)

NAPOLI – Marinella Arienzo ha 51 anni e da oltre 20 cerca la sua mamma naturale. Marinella, nata a Vico Equense il 20 giugno del 1963, ha scoperto di essere stata adottata quando aveva 24 anni. La legge tutela la privacy e Marinella, alias Maria Carmela Dizzoli alla nascita, cerca la mamma che oggi dovrebbe avere 77 anni.

Ilenia De Rosa su Il Messaggero riporta le parole di Marinella:

“Il vuoto che porto dentro è grandissimo, ho bisogno di scoprire la verità e ricostruire la mia storia. La mia madre naturale mi ha dato alla luce in un appartamento a Vico Equense e mi ha abbandonata subito dopo il parto. L’ostetrica, il giorno successivo, mi ha portata alla Real casa dell’Annunziata di Napoli, istituto dedicato alla cura dell’infanzia abbandonata. Dopo 18 mesi sono stata adottata da una famiglia di Portici, con cui ho vissuto serenamente. Sento, però, che mi manca un pezzo di vita. Vorrei sapere chi erano i miei veri genitori, le motivazioni che hanno spinto mia madre a compiere quel gesto e poter ricostruire la mia storia personale. La donna che mi ha messo al mondo, oggi dovrebbe avere 77 anni e non so nemmeno se sia ancora viva. Mi basterebbe anche soltanto vedere il suo volto in una foto o conoscerne il nome”.

Cresciuta in una famiglia di Portici, Marinella ha vissuto i primi 24 anni della sua vita senza sapere di essere stata adottata:

“Ho cominciato le ricerche circa 20 anni fa e l’ho sempre fatto in maniera molto discreta. Oggi i miei genitori adottivi non ci sono più e ho la possibilità di continuare le mie indagini in maniera più rumorosa, con la speranza di trovare persone che possano fornirmi degli elementi utili”.

L’ostetrica che ha fatto nascere Marinella, MariannaBuonocore, è morta e non ha potuto dirle nulla sulla sua mamma naturale. Ma Marinella continua la ricerca:

“La ricerca è molto difficile perché ormai sono passati 50 anni. Inoltre la legge tutela, anche giustamente, la privacy delle persone coinvolte. Impedisce a una figlia di trovare la madre, potrebbe ostacolare la madre nella ricerca della figlia abbandonata. Questa è, dunque, un’ipotesi che potrebbe essersi verificata”.

L’unica cosa certa è che la madre biologica di Marinella aveva 27 quando l’ha messa al mondo:

“L’ostetrica era già morta quando ho cominciato le ricerche. Ho incontrato sua figlia ma ha affermato di non sapere nulla e di non possedere alcun documento utile. Adesso sto cercando di lanciare i miei appelli agli abitanti della zona o a chiunque possa sapere qualcosa sulla mia storia. Sono iscritta a Facebook proprio con il nome Marinella Dizzoli. Chiunque voglia contattarmi può farlo su facebook o all’indirizzo e-mail [email protected]”.

To Top