Mario Balotelli indagato per violenza, la presunta vittima e il suo avvocato per tentata estorsione

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2020 12:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2020 12:15
Mario Balotelli: lui è indagato per violenza, la presunta vittima e il suo avvocato per tentata estorsione

Mario Balotelli: lui è indagato per violenza, la presunta vittima e il suo avvocato per tentata estorsione (Foto Ansa)

BRESCIA – Da una parte Mario Balotelli indagato per presunta violenza su una minorenne, dall’altro la ragazza accusata (col suo avvocato) di tentata estorsione. Il Corriere della Sera scrive che la vicenda (che risale all’estate del 2007) sulla relazione tra il centravanti del Brescia e una ragazza veneta ha risvolti giudiziari contrastanti. 

Come spiega Il Corriere della Sera, infatti, la Procura di Brescia indaga sul calciatore per violenza sessuale, mentre quella di Vicenza chiede di processare con l’accusa di estorsione la presunta vittima, oggi diciannovenne, e il suo avvocato, Roberto Imparato, che, secondo la versione di Balotelli, avrebbe chiesto 100mila euro al calciatore per non sporgere denuncia. 

Diversa la versione di Imparato, riferita dal Corriere della Sera: “Fu una normale richiesta di transazione, come spesso avviene in questi casi per evitare alle vittime di violenza di dover affrontare anche il doloroso peso di un processo. Un legale di Balotelli ci offrì 30mila euro: rifiutammo”, avrebbe detto, secondo il quotidiano di Via Solferino. 

I fatti contestati avrebbero avuto inizio nell’estate del 2017. Il 15 gennaio del 2018 la ragazza fa mettere a verbale di aver trascorso le vacanze a Nizza (nella cui squadra militava allora Balotelli) quando aveva 16 anni, ospite di un’amica. L’11 luglio del 2017 sostiene di aver incrociato Balotelli in auto e di averlo contattato su Instagram. Ci sarebbe stato uno scambio di messaggi e poi lui le avrebbe chiesto di uscire, scrive il Corriere della Sera. 

Ci sarebbero stati alcuni incontri e poi il 26 luglio i due si sarebbero visti alla discoteca High di Nizza e lì ci sarebbe stato l’incontro al centro del dibattito. “Lui mi ha invitata nel locale Choko, per festeggiare il gol che aveva segnato nella partita Nizza-Ajax – è il racconto di lei riportato dal Corriere della Sera -. Gli dissi che sarei andata all’ High Club e mi ha raggiunta facendomi una sorpresa: non mi sembrava possibile che un personaggio così famoso mi dedicasse tante attenzioni… Mi faceva molti complimenti, mi faceva sentire importante… Dopo che ci siamo scambiati qualche battuta, mi ha invitata nel privé e ha cominciato a baciarmi”.

Le avrebbe proposto di seguirlo in un luogo appartato. “Pensavo non mi sarebbe accaduto nulla di male. Invece non è andata così”. A quel punto sarebbe avvenuta la forzatura. “Gli ho chiesto di smetterla ma lui ha continuato. Solo dopo che gliel’ho ripetuto più volte, ha smesso”, riferisce il Corriere della Sera.   

Per Balotelli non ci sarebbe stata alcuna violenza. Il calciatore sostiene di averle chiesto la carta di identità e che lei gliel’abbia mostrata. E il 22 dicembre del 2017 lui ha presentato un esposto per tentata estorsione nei confronti di Imparato. “Gli ho intimato di non ricattarmi con la minaccia di rendere pubblica la vicenda… – si legge nell’esposto del calciatore riportato dal Corriere della Sera – mi ha fatto sapere di essere disponibile a un incontro solo se mi presentavo con i soldi. E per questo ho deciso di denunciare”. (Fonte: Il Corriere della Sera)