Mario Biondo, il cameraman trovato morto a Madrid. La sorella: “Fu ucciso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 novembre 2018 15:34 | Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2018 15:34
Mario Biondo, il cameraman trovato morto a Madrid. La sorella: "Fu ucciso"  (foto Ansa)

Mario Biondo, il cameraman trovato morto a Madrid. La sorella: “Fu ucciso” (foto Ansa)

ROMA – “Mio fratello ce l’hanno ammazzato” dice la sorella di Mario Biondo, il cameraman 31enne trovato morto il 30 maggio 2013 nell’appartamento di Calle de La Magdalena a Madrid dove viveva con la moglie, la conduttrice televisiva Raquel Sanchez Silva. Il caso fu trattato e poi chiuso dalle autorità spagnole come suicidio. 

Ma, racconta il Corriere della Sera, nelle scorse settimane il procuratore generale Domenico Gozzo ha avocato il fascicolo e disposto una nuova autopsia. I risultati si conosceranno tra un mese. 

“È stato un passaggio dolorosissimo ma necessario – dice la sorella di Mario Biondo, Emanuela – E i primissimi riscontri smentirebbero l’ipotesi del suicidio”.

Il cadavere fu trovato adagiato di spalle alla libreria: “Ma come ci si può impiccare ad una libreria? – dice la sorella – i pare normale che gli spasmi di un uomo di 80 chili non provochino la caduta di nessun oggetto, neppure di due piume su una mensola?”. E ancora: “Sul collo ferite compatibili con un cavo e non una pashmina. Sulla tempia segni di un colpo compatibile con un posacenere, come quello ritrovato nell’appartamento”.

Mario Biondo era depresso? “Era entusiasta per la regia che stava per avere. Altro che suicidio per la depressione”. La famiglia di Biondo poi attacca Raquel Sanchez Silva: “Lei – dice la mamma – è stata l’unica ad opporsi per due volte alla riapertura del caso. Perché non vuole che si continui a indagare?”.

Una settimana dopo la morte, dice Emanuela, “lei se ne va in vacanza a Formentera. E sei mesi dopo stringe una nuova relazione con un produttore televisivo”.

“Lei è ancora la vedova – aggiunge la mamma – Ma in questi anni mai neanche una telefonata”. E ancora: “Dopo la morte dal computer di mio fratello sono stati cancellati centinaia di file. Chi è stato a farli sparire e perché”.