Mario Cerciello Rega, in un video i minuti che hanno preceduto l’omicidio: i due americani “perlustrano” la zona

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2019 0:03 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2019 1:19

Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Prati la notte del 26 luglio (Ansa)

ROMA – Hanno un fare sospetto e si accovacciano, nascondendosi dietro le macchine in sosta, al passaggio delle auto, compresa una delle forze dell’ordine. E’ quanto immortalato dal nuovo video a circuito chiuso finito agli atti dell’inchiesta sull’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, in cui appaiono Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale Hjorth in una sorta di “perlustrazione” prima dell’incontro, conclusosi tragicamente in via Cesi, nel quartiere Prati.

Il video copre il “buco” di 24 minuti intercorso dal momento in cui i due escono dall’albergo dove alloggiavano fino all’appuntamento che avevano preso con Sergio Brugiatelli, l’intermediario del pusher a cui volevano restituire lo zaino sottratto a Trastevere alcune ore prima. Il video mostra i due ragazzi muoversi nervosamente, passando più volte davanti ad un bar. Nelle immagini, depositate dalla procura in vista dell’udienza davanti al tribunale del Riesame del 16 settembre prossimo, non è ripresa la fase della colluttazione conclusasi con l’omicidio di Cerciello da parte di Elder che aveva con se un coltello a lama lunga.

Il 16 settembre si svolgerà l’udienza davanti al tribunale del Riesame per Natale Hjort. I suoi difensori hanno chiesto un differimento dell’udienza che era fissata per domani, venerdì 6 settembre. Dal canto loro i difensori di Elder, reoconfesso dell’omicidio, hanno formalmente rinunciato al ricorso al tribunale della Libertà.

Fonte: Ansa