Cronaca Italia

Mario Giarda, giornalista bombardato con lo sterco: così gli hanno rubato 1800 euro

Mario-Giarda-bomba-sterco

Mario Giarda, giornalista bombardato con lo sterco: così gli hanno rubato 1800 euro

NOVARA – Quando la palla di sterco lo ha raggiunto, imbrattandogli la giacca, ha pensato allo scherzo di un idiota o al gesto di qualche vandalo. Soltanto dopo Mario Giarda, giornalista di Novara, ha compreso di essere stato vittima di un raggiro di strada: così i furfanti gli hanno sfilato 1800 euro, appena prelevati in banca.

L’odioso scherzo va in scena lunedì mattina a Novara, vicino all’ingresso dell’Ospedale Maggiore. Giarda che aveva appena prelevato una grossa somma di denaro in banca, stava rientrando a casa, quando all’altezza dell’ingresso dell’ospedale è stato centrato da una bomba di sterco umano.

Poco dopo è stato raggiunto da due donne, con accento slavo, che si sono offerte di aiutarlo. “Che screanzati – gli hanno detto – le diamo una mano a rassettarsi, stia tranquillo, il mondo è pieno di matti, per fortuna lei non si è fatto niente”. A quel punto il giornalista è entrato in ospedale su tutte le furie per segnalare l’accaduto: “Ho subito pensato a uno scherzo assurdo – racconta al quotidiano la Stampa – qualcuno dall’edificio dell’ospedale aveva lanciato lo sterco sulla strada”.

Solo quando ha infilato il giaccone in una busta per farlo ripulire, Giarda si è accorso che in tasca non c’erano più i soldi appena prelevati. A quel punto è scattata la denuncia, la speranza è che le telecamere installate tra corso Cavour e corso Mazzini abbiano ripreso la scena, così da risalire all’identità dei responsabili.

To Top