Marrazzo: lettera al Papa per chiedere perdono

Pubblicato il 26 Novembre 2009 9:59 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2009 9:59

Piero Marrazzo

Piero Marrazzo chiede perdono al papa. La notizia ha fatto breccia nelle mura vaticane del Palazzo Apostolico e da quando si è sparsa la voce, il 25 novembre, a San Pietro non si parla d’altro.

La lettera con cui l’ex presidente della Regione Lazio  è arrivata sulla scrivania del segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone. Del contenuto si sa solo che è una contrita richiesta di perdono e che Marrazzo ha chiesto a Bertone di farla arrivare a Benedetto XVI. Una richiesta che il segretario di Stato potrebbe decidere di accontentare vista l’amicizia che lo lega all’ex governatore.

Difficile, invece, che si possa sapere qualcosa di più sia sul contenuto della lettera, sia sull’eventuale decisione del Pontefice di mandare a Marrazzo un segnale di perdono. Anche se ci sarà risposta, insomma, tutto sembra destinato a rimanere “top secret”.

L’ex presidente, intanto, prosegue il suo percorso spirituale. Subito dopo lo scandalo che l’ha costretto alle dimissioni Marrazzo si è rifugiato nell’abbazia di Montecassino dove è seguito dall’ abate, il vescovo Piero Vittorelli.

Per il religioso Marrazzo «sta compiendo un delicatissimo iter da cui nascerà una persona nuova», un percorso fatto di preghiera, meditazione e piccoli lavoretti agricoli. Probabile che, a Montecassino, Marrazzo ci torni anche in seguito, così come, tutt’altro che da escludere è l’ipotesi che la scelta di fare “mea culpa” sia nata proprio tra le mura dell’abbazia.