Marsala (Trapani): madre e figlia si uccidono. La ragazza era invalida al 90%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 luglio 2015 8:23 | Ultimo aggiornamento: 14 luglio 2015 8:23
Marsala (Trapani): madre e figlia si uccidono. La ragazza era invalida al 90%

Marsala (Trapani): madre e figlia si uccidono. La ragazza era invalida al 90% (foto di repertorio)

MARSALA (TRAPANI) – Madre e figlia, di 62 e 25 anni, si sono uccise a Marsala, in provincia di Trapani. A trovare i corpi, in via Archimede, è stato il marito e padre: l’uomo avrebbe trovato anche un biglietto nel quale le due donne spiegavano il gesto estremo. Scrive l’Ansa che i carabinieri stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. Pare che le due donne abbiano ingerito dei farmaci. Sono intervenuti anche i sanitari del 118 che hanno solo constatato il decesso.

Le due donne, continua l’Ansa, da tempo soffrivano di depressione, la figlia era invalida al 90%. Dopo aver scoperto i corpi, il marito, un ex carrozziere in pensione, in preda allo choc, è uscito di casa urlando e aggredendo la prima persona che ha incontrato in strada. Testimoni riferiscono che l’uomo, dopo essersi calmato, avrebbe detto: “Lo dicevano che l’avrebbero fatto, ma io non ci credevo”.