Roma, morta la 26enne travolta da auto sabato notte: investitore era senza patente e positivo a cocaina

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 giugno 2018 0:05 | Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2018 0:21
Roma, morta la 26enne travolta da auto sul lungotevere: investitore era senza patente e positivo a cocaina

Martina Giannini, la ragazza di Ostia morta investita

ROMA – Martina Giannini non ce l’ha fatta. La 26enne di Ostia investita da un’auto sul lungotevere de’ Cenci a Roma alle 4,30 di notte tra sabato 16 giugno e domenica 17, è morta all’ospedale San Camillo dove era ricoverata a causa delle gravi [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] ferite riportate.

Le sue condizioni erano peggiorate nel pomeriggio. Il pirata della strada che l’ha investita viaggiava a bordo di una Fiat Panda e non si è fermato a soccorrerla. E’ stato rintracciato dai vigili urbani di Roma Capitale dopo una breve indagine.

La ragazza è stata travolta all’altezza di Ponte Garibaldi. Trasportata in prognosi riservata, Martina Giannini è stata operata d’urgenza. Nel pomeriggio di lunedì le sue condizioni si sono però aggravate e i medici del San Camillo non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

L’investitore è un ragazzo romano di 29 anni. E’ stato rintracciato dagli agenti della Polizia di Roma Capitale dopo essere stato indicato alla guida dell’auto da una ragazza di 18 anni, risultata intestataria dell’utilitaria, e che al momento dell’investimento si trovava sul lato passeggero della macchina. Il giovane è risultato alla guida senza patente e positivo alla cocaina. In un primo momento è stato arresto con l’accusa di omissione di soccorso. Ora però, dopo la morte di Martina, la sua imputazione è omicidio stradale.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other