Martina Levato e Alexander, forse altre vittime designate: Giuliano e Stefano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Gennaio 2015 14:48 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2015 14:48
Martina Levato e Alexander, forse altre vittime designate: Giuliano e Stefano

Alexander Boettcher e Martina Levato (Foto Ansa)

MILANO –  Pietro Barbini potrebbe non essere stata l’unica vittima di Martina Levato e  Alexander Boettcher,i due aggressori con l’acido muriatico. Giuliano C, assistente fotografo di moda di 23 anni, di Milano, potrebbe essere sfuggito per un soffio all’agguato della studentessa bocconiana.

Era il 15 novembre scorso, ha raccontato lui stesso al Corriere della Sera, quando, sotto casa, trovò una ragazza incappucciata con un contenitore in mano con del liquido oleoso. Quando furono vicini lei gli gettò il contenuto in faccia. Lui, per istinto, si riparò con l’ombrello aperto. Poi seguì la ragazza che era fuggita. La vide salire su una Fiat Punto. Tirò fuori il cellulare e riprese tutto. A quel punto, però, spuntò un giovane “atletico” che iniziò a rincorrerlo. Giuliano scappò, ma nella fuga perse il cellulare. Lo raccolse l’uomo che lo seguiva.

Giuliano poi chiamò la polizia. Adesso gli viene il dubbio che quel ragazzo e quella ragazza fossero Martina Levato e Alexander Boettcher. E non è l’unico caso che gli stessi investigatori collegano con quello di Barbini, l’ex compagno di liceo di Martina Levato ricoverato al Niguarda con ustioni gravi. Perché due settimane prima del colpo a Giuliano, nella notte tra l’1 e il 2 novembre, un altro ragazzo, Stefano S., ha subito un attacco con l’acido sotto casa: oggi rischia di perdere la vista da entrambi gli occhi.