Le mascherine funzionano: dimezzano i contagi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2020 14:20 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2020 14:23
Le mascherine funzionano: dimezzano i contagi

Le mascherine dimezzano i contagi (Ansa)

ROMA – L’uso delle mascherine riduce del 50% le possibilità di trasmettere il coronavirus, che come si sa si diffonde per via aerea.

In pratica, la mascherina dimezza il rischio di contagio, specie negli spazi chiusi.

Un recente esperimento sui criceti ci fa capire che contano i flussi d’aria e la capacità di porre una barriera fisica alle emissioni.

Cosa ci dice la ricerca? Contano i flussi d’aria

“Che il virus è nell’aria – risponde Silvia Turin sul Corriere della Sera -, che contano i flussi d’aria, che le mascherine riducono fortemente la possibilità di infettarsi soprattutto se indossate dai positivi (anche asintomatici) e che comunque la mascherina abbassa la carica virale che ci raggiunge, provocando una malattia meno grave”. 

L’esperimento sui criceti a Honk Kong

Le prove le hanno fornito recenti test dedicati, in particolare l’ultimo effettuato su 52 criceti e condotto dal professor Yuen Kwok-yung presso l’Università di Hong Kong.

Da una parte la gabbia con i criceti positivi, dall’altra quelli sani, in mezzo mascherine chirurgiche a far da barriera.

Con le mascherine, contagi dimezzati.

Era abbastanza assodata l’efficacia del dispositivo di protezione facciale, ma insomma mancava il repertorio classico e debitamente validato di evidenze scientifiche sulle prove di laboratorio specificatamente riferite al covid 19, e non altri tipi di influenza.

Anche per questo si spiegano alcune ambiguità e reticenze da parte di virologi ed esperti come delle grandi istituzioni sull’uso obbligatorio della mascherina, più comune e accettato in Asia, inedito e parzialmente compreso in Occidente. (fonte Corriere della Sera)