Le farmacie potranno vendere anche singole mascherine

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 9 Aprile 2020 - 19:26 OLTRE 6 MESI FA
Le farmacie potranno vendere anche singole mascherine

Le farmacie potranno vendere anche singole mascherine (foto ANSA)

ROMA – Le farmacie potranno vendere singole mascherine, anche in assenza di imballaggi di riferimento ma con le opportune cautele igieniche e sanitarie. E’ quanto prevede l’ordinanza firmata oggi, 9 aprile, dal Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri.

La norma entrerà in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e – viene spiegato in una nota – “consente di superare la speculazione del mercato di mascherine illegali ritenute pericolose e non sicure per i cittadini”.

La disposizione del Commissario straordinario Arcuri, “urgente e indifferibile”, è finalizzata come scritto nell’Ordinanza, a “regolare una più opportuna distribuzione di mascherine e di Dpi da parte di farmacie al fine di garantire la più ampia diffusione di questi dispositivi ai cittadini nonché di prevenire la costituzione di forme di mercato a vocazione speculativa ai danni dei cittadini stessi”.

L’Ordinanza prevede inoltre che la vendita della singola mascherina – che potrà avvenire “anche in assenza degli imballaggi di riferimento, con le opportune cautele igieniche e sanitarie adottate a cura” del venditore – debba avere “un prezzo inferiore o pari all’importo previsto per la singola confezione diviso il numero delle mascherine presenti nella stessa confezione”. 

Coronavirus, 23mila mascherine e gel sequestrati dai Nas

Solo oggi, 9 aprile, circa 23mila articoli, tra mascherine e prodotti igienizzanti, sono stati sequestrati dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute in tutta Italia, nel corso di controlli condotti contro frodi e commercio illegale collegati all’emergenza Covid-19.

L’intensa domanda di mascherine ha aumentato l’offerta commerciale su canali online. Nel corso degli ultimi giorni, i Nas hanno operato numerosi interventi che hanno portato al sequestro di 8.100 mascherine di varie categorie – dalle semplici antipolvere a quelle chirurgiche fino ai dispositivi di protezione individuale (FFP2) – risultate irregolari, prive delle caratteristiche dichiarate e importate illegalmente.

Altri prodotti sempre più venduti ma spesso privi dei requisiti obbligatori sono gli igienizzanti. Negli ultimi giorni sono state bloccate 14.800 confezioni di gel che vantavano qualità antimicrobiche e disinfettanti in realtà non possedute. Sei le persone denunciate e 16 quelle sanzionate, per un totale di 25mila euro. (fonte ANSA)