Corsa sulla Maserati, Corona paga un’oblazione da 3mila euro

Pubblicato il 11 Giugno 2010 20:08 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2010 20:09

Per quella corsa sulla Maserati finita nella primavera scorsa tra le braccia dei carabinieri di Cervia, sul litorale ravennate, ha scelto una formula, l’oblazione, che gli ha consentito di estinguere il reato pagando poco più di 3mila euro, ovvero un terzo della pena massima prevista.

Si è concluso così per il fotografo Fabrizio Corona, 34 anni, il processo che davanti al giudice monocratico Roberto Evangelisti del Tribunale di Ravenna lo vedeva imputato per guida con patente revocata.

Il suo legale  presentando al giudice la quietanza del pagamento ha avuto formale accesso all’oblazione anche in ragione del fatto che Corona – ha precisato l’avvocato – non aveva mai riportato condanne per reati dello stesso tipo.

La vicenda risale al 30 maggio 2009 quando, dopo quasi un’ora di corsa su una Maserati presa a noleggio, Corona era stato multato (188 euro) per quella guida con sorpassi pericolosi e velocità sostenute e denunciato per avere sfrecciato senza patente, perché già revocata in precedenza. A segnalarlo ai carabinieri erano stati alcuni automobilisti già all’uscita del casello autostradale di Faenza. Arrivato in viale Matteotti a Cervia – peraltro a due passi dalla caserma dell’Arma – per Corona era spuntata la paletta dei militari.