Massacrarono due persone: ancora liberi romeni identificati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2015 9:27 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2015 9:27
Massacrarono due persone: ancora liberi romeni identificati

Adriano Balestra con il padre Giovanni

BERGAMO – “Prendetevi 2 minuti per ascoltare la storia di Adriano. Un anno fa dei BANDITI rumeni sono entrati in officina e hanno massacrato a SPRANGATE lui e il padre settantenne, rimasto purtroppo completamente invalido dopo l’aggressione. Le BESTIE, pur IDENTIFICATE dai magistrati, non sono MAI state ARRESTATE… Questa giustizia FA SCHIFO. Cambieremo TUTTO, anche per Adriano e la sua famiglia!”.

Lo scrive su Facebook Matteo Salvini, leader della Lega Nord, commentando sul servizio andato in onda nel programma Dalla Vostra parte su Mediaset. Un anno fa il signor Adriano Balestra e suo padre sono stati massacrati da cinque rumeni che erano entrati nella loro azienda di Cividate al Piano, in provincia di Bergamo, per rubare ferro e alluminio. A lui hanno spaccato la faccia, mentre il padre che è accorso per aiutarlo ha subito una lesione al cervello e ora si trova in sedia a rotelle invalido al 100%.