Massiccio del Marguareis, speleologo intrappolato in grotta a 300 metri di profondità

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Agosto 2019 21:58 | Ultimo aggiornamento: 8 Agosto 2019 23:12
Speleologo intrappolato in grotta

Foto archivio ANSA

TORINO – Uno speleologo francese è rimasto intrappolato nella grotta Fiat Lux, a 300 metri di profondità, sul Massiccio del Marguareis, nella provincia di Cuneo. Il soccorso alpino l’8 agosto è intervenuto per salvare lo speleologo. 

A Briga Alta stanno convergendo le delegazioni di soccorso di Piemonte, Liguria e Toscana, insieme alla Commissione Disostruzione. I sanitari specializzati in soccorso medicalizzato in grotta stanno raggiungendo l’ingresso grotta in elicottero. Le condizioni dello speleologo non sono state rese note.

L’area carsica del Marguareis, sulle Alpi Marittime, si trova nel sud della provincia di Cuneo, ai confini con la Liguria e la Francia. Cinquanta chilometri di grotte, in parte ancora da scoprire, attira ogni anno esploratori da tutta Europa. Ad agosto si calano in media nelle cavità fra le 100 e le 150 persone. Gli incidenti non sono rari. (Fonte ANSA)