Massimo Bossetti, la madre Ester Arzuffi: “Se è stato lui deve pagare”

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2014 12:10 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2014 12:16
Massimo Giuseppe Bossetti

Massimo Giuseppe Bossetti

TERNO D’ISOLA (BERGAMO) – Chiusa in casa, col marito Giovanni, continua a non credere che il figlio Massimo Bossetti possa essere l’assassino di Yara. Soprattutto, continua a dire che è figlio del marito Giovanni, non dell’autista di Gorno Giuseppe Guerinoni.

Ester Arzuffi aggiunge però che se è stato lui, deve pagare. ”Poteva succedere a un nostro conoscente, invece è successo a noi. Se è stato lui, deve pagare”: così  la mamma di Massimo Giuseppe Bossetti, ha detto rivolta ad una vicina, secondo quanto si è ascoltato al citofono di casa che era aperto, nella palazzina di Terno d’Isola, paesino in provincia di Bergamo dove vive col marito. Al secondo piano della palazzina di Terno d’Isola, Ester Arzuffi è chiusa in casa, non risponde al citofono e al momento non vuole rilasciare dichiarazioni.

Con lei, nell’abitazione ci sarebbe il marito Giovanni, e due donne, che sono arrivate in tarda mattinata. Solo a loro la madre di Bossetti ha aperto la porta. A Terno d’Isola, per un breve periodo dopo il matrimonio, avrebbe vissuto anche il figlio Massimo Giuseppe, assieme alla moglie e madre dei suoi tre figli, Marita Comi.

”Ester è devastata, non si spiega questa cosa. Dice che non può essere stato davvero suo figlio”. Così un’amica della famiglia Bossetti, dopo aver parlato con la donna. ”Continuava a dirci che è vero che ha fatto il test del dna, ma sostiene che il figlio sia di suo marito Giovanni”.

(Foto Facebook e Lapresse).