Massimo Giletti: “Napoli, mie parole strumentalizzate”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Novembre 2015 19:57 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2015 19:58
Massimo Giletti: "Napoli, mie parole strumentalizzate"

Massimo Giletti: “Napoli, mie parole strumentalizzate”

NAPOLI – “Napoli? Spazzatura in tutti i vicoli”. E’ una delle frase “incriminate” pronunciate da Massimo Giletti durante L’Arena a Domenica In. Una frase che ha fatto talmente arrabbiare i napoletani che il conduttore ha dovuto scusarsi pubblicamente:

“Mi spiace per le strumentalizzazioni delle mie parole. Capisco che siamo in campagna elettorale, però a tutto c’è un limite. Non ho mai detto che Napoli è una città indecorosa, ho solo detto che la classe politica scarsa degli ultimi 10-20 anni ha portato al degrado di molte zone della città, a discapito dei napoletani onesti”.

“Tale degrado – dice ancora Giletti all’ANSA – è sotto gli occhi di tutti: è troppo facile occuparsi del salotto buono della città, dimenticando le periferie. Anziché fare consigli comunali dove si discute se sia giusto o meno avere gratis i biglietti per andare a vedere il Napoli allo stadio, i politici dovrebbero farsi un giro in alcune zone della città, che è una delle più belle del mondo. Questo è quello che ho detto. Non capisco perché quando critichiamo la gestione dei rifiuti romana o parliamo del degrado di Roma, nessuno alza i toni e si accettano le critiche. Stessa cosa quando ho parlato delle infiltrazioni della criminalità organizzata a Milano. Invece quando si parla di Napoli si scatena un putiferio. Penso che non ci sia nessuna mancanza di rispetto nei confronti della città e che rientri nella mia libertà dire quello che ho detto”.