Massimo Giuseppe Bossetti: evade compagno di cella che riferì confessione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2015 14:09 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2015 14:09
Massimo Giuseppe Bossetti: evade compagno di cella che riferì confessione

Massimo Giuseppe Bossetti: evade compagno di cella che riferì confessione

ROMA – Aveva aiutato gli inquirenti rivelando una presunta confessione di Massimo Giuseppe Bossetti, in carcere con l’accusa di aver ucciso Yara Gambirasio: per la soffiata Loredano Busatta era stato trasferito dal penitenziario di Bergamo agli arresti domiciliari in una comunità di Crema. Da qui però è evaso scappando con il furgone del pane, prima di essere riacciuffato dai carabinieri.

Busatta aveva messo a verbale il suo racconto, consegnando alcuni fogli a quadretti su cui aveva preso appunti, il 12 dicembre 2014. In particolare, aveva parlato di un misterioso capannone (mai individuato) tra Sotto il Monte e la Piana di Mapello, dove Bossetti gli avrebbe riferito di aver portato il corpo di Yara prima di abbandonarlo a Chignolo d’Isola. (Corriere della Sera).

52 anni, originario di Sarnico (Bg) Busatta aveva un lungo curriculum criminale (rapina, truffa, bancarotta): era finito nella sezione protetti, la stessa di Bossetti, per aver fatto i nomi dei suoi complici nell’ultima rapina. Il processo per direttissima gli è valsa una condanna da un anno e mezzo che sconterà nel carcere di Cremona.