Massimo Giuseppe Bossetti in aula, jeans e felpa: “Era provato ma attento”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2014 16:02 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2014 16:02
Massimo Giuseppe Bossetti in aula, jeans e felpa: "Era provato ma attento"

Massimo Giuseppe Bossetti in aula, jeans e felpa: “Era provato ma attento”

BRESCIA – Jeans e felpa azzurra, provato ma attento: Massimo Giuseppe Bossetti si è presentato in aula, davanti al giudice, per l’udienza sulla scarcerazione. I giudici hanno tempo fino al 21 ottobre per decidere se Bossetti può uscire dal carcere dopo 4 mesi.

E’ apparso ”provato da oltre 4 mesi di isolamento, ma attento a quanto stava succedendo in udienza”. Lo hanno spiegato i suoi avvocati, Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni, al termine dell’udienza davanti ai giudici del Tribunale del Riesame di Brescia ai quali hanno chiesto sia annullata l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del loro assistito.

”Ha voluto essere presente per avere il polso della situazione – hanno spiegato i legali – e, con la sua presenza, ha inteso ribadire la sua innocenza”.

“Per rispetto della Corte – la loro risposta all’uscita – preferiamo non spiegare di che tipo di accezione si tratta, ci limitiamo a dire che è procedurale e riguarda atti d’indagine”.