“Massimo Giuseppe Bossetti mi ha importunato”, testimonianza donna lo inguaia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2015 9:44 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2015 9:44
"Massimo Giuseppe Bossetti mi ha importunato", testimonianza donna lo inguaia

Bossetti

BERGAMO – “Mi disse anche è il destino che ci ha fatti incontrare”. Una frase che apre nuovi scenari nel caso dell’omicidio di Yara Gambirasio. Come riportato sulle pagine di Giallo, infatti, sarebbe spuntata una testimonianza di una donna che di fatto, inguaierebbe la posizione di Massimo Giuseppe Bossetti.

“Il 16 giugno ho visto in tv Bossetti, arrestato perché indiziato dell’omicidio di Yara – ha raccontato la donna -. Vedendo le immagini mi sono ricordata come il 9 giugno, intorno alle 11.30, mentre rientravo da Susio a piedi, venino avvicinata da un individuo a bordo di una station wagon grigia. L’uomo abbassando il finestrino mi disse “ogni riccio un capriccio”, proseguendo a camminare, guardandolo per verificare che non fosse un malintenzionato.”

La donna sembra sicura della fortissima somiglianza tra l’uomo che l’ha infastidita e Bossetti descrivendolo, ai carabinieri, “brizzolato, con il pizzetto, corporatura media, viso abbronzato e età tra i 40 e i 50”.