Massimo Giuseppe Bossetti muto con pm. Difesa: “Pressioni per farlo confessare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Novembre 2014 12:03 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2014 12:03
Massimo Giuseppe Bossetti muto con pm. Difesa: "Pressioni per farlo confessare"

Massimo Giuseppe Bossetti

BRESCIA – Massimo Giuseppe Bossetti in Tribunale non parla. E il suo avvocato difensore parla di “pressioni inaccettabili” che sarebbero state fatte per farlo confessare, anche “da coloro a cui è affidata la sua custodia”.

Per questo motivo, sostengono i difensori del muratore di Mapello (Bergamo), il loro assistito si è avvalso della facoltà di non rispondere.

”A fronte di un atteggiamento inaccettabile dalla procura, il signor Bassetti ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere”,

hanno detto i legali del muratore arrestato per l’omicidio di Yara Gambirasio al termine dell’interrogatorio con il pubblico ministero.

”Al signor Bossetti è stato rifiutato di vedere il proprio consulente criminologo Ezio Denti”.

Bossetti è detenuto nel carcere di Brescia, è stato interrogato già tre volte e continua a dirsi innocente. Da alcune settimane non è più in regime di isolamento.