Massimo Giuseppe Bossetti, la traccia di sangue sugli slip che ha portato a lui

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2014 13:57 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2014 14:06
Massimo Giuseppe Bossetti (foto Facebook)

Massimo Giuseppe Bossetti (foto Facebook)

ROMA – E’ il dna che ha tracciato la strada percorsa dagli inquirenti per arrivare a Massimo Giuseppe Bossetti, accusato e arrestato per l’omicidio di Yara Gambirasio.

Una traccia di sangue, una minuscola traccia di sangue sugli slip indossati da Yara, il cui cadavere fu ritrovato lo scorso 26 febbraio 2011 in un campo nella zona industriale tra Chignolo d’Isola e Madone.

Una traccia di sangue che consegnò agli inquirenti il profilo genetico dell’assassino. Profilo che fu ribattezzato “Ignoto 1”. Iniziarono così i prelievi su tutti i sospetti, le ricerche in tutta la zona.

La prima svolta il 21 ottobre 2011 quando gli inquirenti scoprirono un legame genetico tra la traccia di sangue e Damiano Guerinoni. Il dna non mentiva: Ignoto 1 sembrava proprio essere fratello di questo Damiano che però nulla aveva a che fare con l’omicidio. Si scavò nella famiglia di Damiano e si scoprì che la traccia però non era compatibile nemmeno tra i suoi fratelli o cugini.

Poi la nuova ipotesi, e la seconda svolta: il papà di Damiano doveva aver avuto un altro figlio, illegittimo.

Il papà di Damiano è Giuseppe Guerinoni, autista di Gorno, paese della bergamasca, morto nel 1999. Si riesumò il cadavere e si prelevò il Dna.

Da qui ripartì così la caccia a Ignoto 1 fino a venerdì quando gli esperti del Ris scoprono che il codice di Ester Arzuffi, una donna della Val Brembana, è perfettamente identico a quello della madre di “Ignoto 1”. E’ la terza svolta.

Ester negli anni ’70 viveva a Parre, altro paese della bergamasca, e all’epoca era amante di Giuseppe Guerinoni. Nel 1970 rimase incinta di due gemelli, i figli di Guerinoni. Uno dei due è proprio Massimo Giuseppe Bossetti.

Massimo Giuseppe Bossetti, incrociando i tabulati telefonici, era proprio lì, intorno alla palestra di Yara quando la ragazzina scomparve nel nulla.