Matera, rubano in casa di un malato di Sla mentre lui è immobile a letto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Settembre 2020 13:45 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2020 13:45
Nicola Brescia, ucciso a Bitetto (Bari) dall'ex della fidanzata. Ferita anche lei

Nicola Brescia, ucciso a Bitetto dall’ex della fidanzata. Ferita anche lei (Foto d’archivio Ansa)

Rubano in casa di un malato di Sla fingendosi appartenenti a un’associazione per la ricerca: arrestate due georgiane a Matera.

Due georgiane sono entrate in un’abitazione di Matera e hanno rubato soldi nella stanza dove era a letto un uomo affetto dalla Sla.

Con l’accusa di furto in abitazione aggravata in concorso, le due donne, una di 38 e l’altra di 45 anni, di cui una già nota alle forze di polizia, sono state arrestate dai carabinieri.

Stando alla ricostruzione dei militari, scrive Matera Life, le donne si sono presentate a casa di un 92enne che vive con la moglie e due figli.

Fingendosi appartenenti ad una associazione per la ricerca sono riuscite ad entrare in casa.

Mentre una distraeva i presenti, la complice è entrata nella stanza dove è degente l’uomo ed ha forzato il cassetto di un mobile rubando 500 euro e due carte bancomat.

Dopo essere uscite dalla casa, si sono recate ad uno sportello bancomat ed hanno effettuato due prelievi.

Arrestate dai carabinieri

Ad accorgersi del furto è stato uno dei due figli della coppia di anziani quando è rientrato a casa.

Dopo aver allertato il 112, sul posto sono giunte le pattuglie della sezione radiomobile e della stazione di Matera.

I militari, grazie alla descrizione fornita dall’uomo, hanno avviato le ricerche delle due georgiane, riuscendo a rintracciarle in via Nazionale.

Le due donne, una volta fermate, sono state condotte in caserma e poi poste agli arresti domiciliari. (fonte MATERA LIFE)